Viene prodotto secondo le richieste del consumatore attraverso processi di fusione e laminazione senza l’utilizzo di leghe di zinco di qualità SHG o HG. A differenza del lingotto di zinco, ha un’elevata solubilità dovuta ad una superficie ampia e liscia acquisita dopo il processo di laminazione, ed è un prodotto molto più vantaggioso come anodo rispetto al lingotto di zinco.

Viene utilizzato nell’industria della galvanizzazione e della elettrodeposizione (elettrolisi). È preferito come anodo per il processo di zincatura dei metalli nei bagni di elettrolisi con il metodo dell’elettrolisi (elettrozincatura). Attraverso questo metodo, le superfici dei diversi metalli vengono rivestite di zinco e si evita l’ossidazione. Siccome il contatto dei metalli con l’aria viene impedito, allora la loro durata di impiego viene prolungata.